venerdì 15 luglio 2011

Torta allo yogurt summer version

Alla cena fantastica di ieri mancava proprio il dolce (come avevo scritto del resto...) e ne ho sperimentato da poco uno che sarebbe stato proprio perfetto!Leggero e fresco ovvero il dolce estivo perfetto!
E siccome mi sento generosa voglio condividerlo subito con voi.

Prima però voglio raccontare come mi è venuta la fissa di fare questo dolce. 
Dovrei anche raccontare che spesso cucino in base alle mie fisse, ovvero leggo una ricetta o mi viene suggerita o mi viene semplicemente voglia di mangiare QUELLA cosa nello specifico e mi si pianta il tarlo nel cervello e non se ne và finchè non l'ho saziato. Letteralmente.

Nello specifico una notte ho sognato (e sui miei sogni bisognerebbe creare un blog apposito vero Laura?!) che mangiavo questa torta allo yogurt, come quella proposta dalla Cameo per intenderci, quindi la mattina il tarlo della torta allo yogurt si era insinuato nella mia vuota testolina.
Fatto sta che la voglia era talmente tanta che sono andata a cercarmi la ricetta sul web, perchè ovviamente di comprare quelle scatole piene di polverine di dubbia provenienza non se ne parla!

Ho trovato diverse varianti così ho messo insieme le cose che mi piacevano di più di una e dell'altra e ne è uscita la ricetta che segue, che devo dire è di una semplicità disarmente e si presta a infinite personalizzazioni!




Torta allo yogurt con gelatina ai frutti di bosco
  • 200 gr di biscotti secchi
  • 100 gr di burro 
  • 400 gr di yogurt bianco (o alla frutta) 
  • 400 gr di panna liquida da montare 
  • 300 gr di frutti di bosco 
  • 2 fogli di colla di pesce
  • 60 gr di zucchero per la gelatina 
  • 80 ml di acqua 
  • 2 cucchiai di succo di limone


Prepariamo innanzitutto la base: con l'aiuto del frullatore sbricioliamo i biscotti mentre facciamo sciogliere il burro, uniamo poi i due ingredienti. Foderiamo il fondo di una tortiera con la cerniera del diametro di 28 cm con della carta da forno e adagiamo il composto di biscotti comprimendolo ben bene al fine ci compattarlo; fatto ciò lo lasciamo riposare per una quindicina di minuti in frigorifero.

Ora ci accupiamo della crema: montiamo la panna (mi raccomando bella montata, non una panna mezza liquidina) , incorporiamo lo yogurt e, a seconda dei gusti uniamo dello zucchero o anche della frutta fresca. Io, avendo usato lo yogurt bianco al naturale, un paio di cucchiai di zucchero li ho aggiunti. Mi raccomando girare con cautela per non smontare la panna!
A questo punto non rimane che unirla alla base, spianare per bene la superficie e rimettere tutto in frigorifero per almeno 2 ore.

Nel frattempo, con tutta calma, prepareremo la gelatina da mettere sopra alla torta.
Mettete in ammollo in una ciotola di acqua fredda la colla di pesce; nel frattempo fate sciogliere lo zucchero con l' acqua in un pentolino; quando la colla di pesce sarà morbida, strizzatela ed unitela allo sciroppo preparato (lontano dal fuoco) mescolando per scioglierla per bene, quindi bisogna lasciarla raffreddare. 
Puliamo e laviamo i frutti di bosco (io ho usato quelli surgelati che avevo precedentemente scongelato, basta una mezz'oretta), poi li passiamo nel frullatore per ottenere una crema il più liscia possibile (gli odiati semini saranno sempre e comunque lì, pronti ad infilarsi nei vostri denti!). 
Non appena lo sciroppo sarà freddo unitelo alla salsa di frutti di bosco. Anche in questo caso potete aggiungere dello zucchero a seconda dei vostri gusti. A questo punto estraete la torta dal frigorifero ed accertatevi che la crema di yogurt sia diventata compatta, quindi versatevi sopra la salsa di frutta e rimettete di nuovo lo stampo in frigorifero per altre due ore. 

L'unica "pecca" di questo dolce sono i tempi di attesa tra un passaggio e l'altro, ma niente ci vieta di preparare la torta alla mattina, farci bellamente i fattacci nostri durante il giorno e preparare la gelatina la sera, così il docle sarà pronto per il giorno dopo. Anche perchè va detto che, come il tiramisù, il giorno dopo questa torta sarà 10 volte più buona! 

Come avrete potuto notare le varianti possono essere infite: si potrebbe fare un pò meno gelatina e aggiungere dei frutti di bosco sopra alla torta, oppure aggiungerli alla creama allo yogurt prima di metterla nello stampo, oppure usare frutta diversa, oppure dello yogurt con pezzetti di cioccolato e delle scaglie sopra alla torta, magari di cioccolato bianco e fondente....Slurp!

Se qualcuno ha qualche variante collaudata o anche da collaudare...Accetto tutto!
La ricetta del resto non è niente di nuovo sono le varianti a renderla diversa e golosa da cuoco a cuoco...

Perchè non l'ho sognata prima, PERCHEEEEEEEEEE'??????????

3 commenti:

  1. Ahhhhh i sogni della Guazzi! Per me dovresti scriverci un libro...

    RispondiElimina
  2. Guazzi apri un blog complementare sui tuoi sogni!

    RispondiElimina