martedì 21 febbraio 2012

Tortelli di carnevale



Martedì grasso, c'è chi è stato a casa e chi ha lavorato (indovinate a quale categoria appartengo io)...è comunque il giorno ideale per pubblicare una ricetta a tema. Si lo so, per tutta Italia da domani inizia la quaresima, ma io sono ancora tarata sul carnevale ambrosiano (che termina sabato) e poi non ho avuto tempo di preparare i tortelli e pubblicare fino ad oggi  ^_^

Ricetta di famiglia, del ramo materno quindi brianzola: viene dritta dritta dalla magica agenda di una mia pro-pro-pro zia, che a 80 anni ancora vangava il giardino da sola. Ha anche tentato invano di insegnarmi i basilari del giardinaggio, i cadaveri sul mio balcone sono la prova del suo fallimento con me.

Tortelli di carnevale (circa 30)
  • 500 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero
  • 4 uova
  • 2 bicchieri di latte
  • scorza di 1 limone
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • uvetta q.b.
  • zucchero a velo
  • olio per friggere q.b.
I tortelli (o frittelle che dir si voglia) sono di per sè facili da preparare basta avere qualche piccolo accorgimento al momento della frittura.
Incominciamo a preparare l'impasto: lavorate le uova con lo zucchero con una frusta; aggiungete quindi farina, zucchero, sale, scorza di limone e latte. Unite in ultimo il lievito (abbiate cura di setacciarlo per evitare i grumi). 


Il composto dovrà risultare morbido (vedi foto). Aggiungete a vostro gusto l'uvetta, se non vi piace potete pure evitare ^_^


Ora la parte "delicata". 
Prendete una pentola del tipo wok (la mia non è una wok ma ha quella forma) e versate molto olio (io quasi 1 litro): è importante che i tortelli durante la cottura abbiano la possibilità di gonfiarsi e galleggiare, per questo ne serve tanto. Assicuratevi che l'olio sia ben caldo (io verso un goccino di impasto e se si gonfia e gallegia subito vuol dire che lo è) e versate il composto a cucchiaiate aiutandovi con due cucchiai (vedi foto).


L'impasto inizialmente si poserà sul fondo ma verrà quasi subito a galla e inizierà a gonfiarsi. Ovviamente i tortelli avranno una forma irregolare, a seconda di come verrà la cucchiaiata. Procedete con la cottura finchè non saranno dorati; fate attenzione che l'olio non si riscaldi eccessivamente bruciando così i dolci esternamente senza cuocerli all'interno.

Quando i tortelli si saranno raffreddati cospargeteli di zucchero a velo e mangiateli!



Ovviamente dite momentaneamente addio alla dieta..tanto poi inizia il periodo di digiuno ;-)
Scusate la brevità ma è tardi e sento freddo alla parte alta del corpo che per ovvie ragioni non è scaldata dalla coperta...Buonanotte "seguitori"!




2 commenti:

  1. gnammmm :) tu di la verità stai facendo tutte queste ricette di dolci x me eh???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dolci hai chiesto e dolci avrai!!!!!

      Elimina