martedì 20 novembre 2012

Nuggets di pollo

Beh dopo la pubblicazione della buonissima salsa BBQ mi è sembrato abbastanza ovvio proseguire sullo stesso filone, anche perchè le due ricette sono state sperimentate la stessa sera e vanno decisamente d'accordo!
Sto parlando dei nuggets di pollo che piacciono tanto ai piccini ma anche i grandi non li disdegnano, sono abbastanza facili da fare l'unico inconveniente è la puzza di fritto, ma per una volta si può sopportare! 
La ricetta originale viene da Giallo Zafferano. Piccola parentesi: sono diventata dipendente dalla loro fantastica app, organizzata benissimo, ricca di foto e video, contiene tutte le ricette basilari oltre a quelle più disparate, inoltre è disponibile una sezione "preferiti" in cui inserire le vostre ricette del cuore che saranno disponibili sempre, anche in assenza di connessione (fondamentale quando stai facendo la spesa, hai bisogno della lista degli ingredienti e non hai una connessione internet disponibile come capita a me!).
Bene, dopo questa parentesi nerd, torniamo al tema principale della giornata: come dicevo la ricetta è presa da Giallo Zafferano ma io ho semplificato la lista degli ingredienti perchè mi sembrava ce ne fossero decisamente troppi, volevo mantenere i nuggets più leggeri e digeribili, per quanto possa essere possibile, credo inoltre che questa versione sia più adatta ad un pubblico under 10.

Nuggets di pollo (per 40 nuggets circa)
  • 500 gr di petto di pollo
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 80 gr di pane
  • olio per friggere q.b.
per la panatura
  • sale q.b.
  • 80 gr di farina
  • 80 gr di latte
  • 1 uovo
  • pangrattato q.b.
  • mezzo cucchiaino di lievito in polvere per salati
  • olio di oliva q.b.
Per prima cosa eliminate le eventuali parti grasse dal petto di pollo, tagliatelo grossolanamente a pezzi e mettetelo nel mixer assieme al pane tagliato a pezzi e al sale. Frullate il tutto fino ad ottenere un impasto morbido e ben malleabile, simile a quello delle polpette. A questo punto modellate i nuggets: prendete una pallina di impasto di circa 20/25 gr e schiacciatela leggermente per ottenere la tipica forma a goccia appiattita. Se l'impasto vi si appiccica troppo alle mani, bagnatele.

Potete se ne avete necessità, preparare i nuggest in anticipo, conservarli in frigorifero e friggerli all'ultimo.
Ora preparate la pastella per la panatura: stemperate in una ciotola la farina con il latte aiutandovi con una frusta per evitare che si formino i grumi, aggiungete quindi l'uovo. Unite per ultimo il lievito, un filo di olio e aggiustate di sale. 
Fate  scaldare abbondante olio (di semi o di oliva secondo le vostre abitudini) in una padella concava tipo wok, i nuggets dovranno galleggiare per friggersi in maniera ottimale; prendete i bocconcini di pollo e passateli prima nella pastella, poi nel pangrattato e infine immergeteli nell'olio ben caldo (per vedere se lo è effettivamente immergete la punta di uno stuzzicadenti: se si formano delle bollicine è pronto) stando attenti alla punta delle dita! Se preferite preservare le vostre falangi potete usare una forchetta per fare effettuare questa operazione.
Quando i nuggets avranno assunto un bel colore dorato saranno pronti, toglieteli quindi dall'olio e lasciateli asciugare su carta assorbente. Se per svariati motivi non li mangiate subito e avete necessità di tenerli al caldo potete metterli nel forno a 50°, rimarranno caldi senza bruciare e l'unto si asciugerà maggiormente.
Giro a voi i consigli di Giallo Zafferano sulla conservazione e sulle varianti: i nuggets possono essere cotti e una volta freddi surgelati. All'occorrenza potete tirarli fuori e passarli nel forno a 180° per qualche minuto.
Gli amati bocconcini possono anche essere cotti in forno caldo a 180° per 15/20 minuti finchè non saranno dorati.
Non ho sperimentato ne l'una ne l'altra cosa, quindi lascio il giudizio a voi!





4 commenti: